Al momento stai visualizzando Come donare il sangue per la prima volta

Come donare il sangue per la prima volta

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Assistenza
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Stai pensando di donare il sangue per la prima volta? Donare il sangue è una decisione importante, e la decisione giusta può fare la differenza. Ci sono molti fattori che entrano nel prendere questa decisione, e il modo giusto per donare è quello di scoprire il più possibile. Può aiutare fare molte domande, e può anche aiutare parlare con molte persone per vedere cosa hanno fatto gli altri. È importante trovare qualcuno che conosci e di cui ti fidi, ed è anche importante chiedere il suo aiuto quando fai la tua prima donazione di sangue.

Il sangue è una risorsa fondamentale e indispensabile per gli ospedali di tutto il mondo. Dato l’impossibilità di ricrearlo in laboratorio, l’unico modo per avere il sangue a disposizione è tramite le donazioni dei donatori volontari

E quindi, chi può donare il sangue? La risposta è: tutti. Tutti con l’unica discrezione di rispettare alcuni parametri, quali età minima, peso minimo corporeo e perfetto stato di salute del proprio organismo.

Come Faccio a Sapere se posso donare il sangue

Puoi determinare tu stesso se puoi diventare un donatore, in quanto è necessario semplicemente rientrare in questi parametri.

Ecco quindi come si fa a donare il sangue per la prima volta;

  • Età compresa tra i 18 e i 60
  • Peso non inferiore ai 50 kg
  • Stile di vita regolare
  • Stato di salute buono

Una volta accertatoti di rispondere positivamente a tutti i criteri, puoi prenotare il tuo primo appuntamento presso la sede di una delle associazioni incaricate più vicina o un ospedale. ( AVIS – FIDAS – FRATRES – gruppi donatori sangue CRI )

Come funziona la prima donazione

Il primo passo da seguire per donare il sangue per la prima volta, è quindi senza dubbio la prenotazione, la quale è e rimarrà obbligatoria. Successivamente, dovrai presentarti (digiuno) presso l’accettazione dell’ospedale di riferimento o della sede incaricata nel giorno stabilito nella fase di prenotazione. Qui avverrà il “riconoscimento del donatore” e dovrai in seguito compilare un questionario.

Al termine della compilazione dello stesso, sarai chiamato ad un colloquio individuale con il medico incaricato per la “visita di idoneità”, dove verranno approfondite le risposte date al questionario. Verrà accertata, dunque, la tua idoneità psico-fisica con ulteriori esami:

  • prelievo del sangue per emocromo completo e determinazione del gruppo sanguigno
  • test HIV, epatite B e C e sifilide
  • misurazione della frequenza cardiaca
  • misurazione della pressione 
  • misurazione del livello di emoglobina

Dopo questo check-up completo ed una volta superati tutti i test clinici, sei pronto per la tua prima donazione. La donazione, potrebbe aver luogo in un secondo momento e sarai dunque riconvocato successivamente. Mi raccomando! Presentati la mattina della donazione a digiuno o dopo aver consumato una colazione leggera. (N.B. il donatore sarà sottoposto agli esami di screening gratuitamente ad ogni sua donazione per attestarne il perfetto stato di salute.)

Passiamo dunque al vero atto della donazione.

Niente paura, il clima è di puro relax. Verrai accolto dal personale medico infermieristico il quale ti farà accomodare su di un comodo lettino. Tutti gli accessori utilizzati sono monouso, non ci sarà quindi alcun rischio di contrarre infezioni. Per altro, in tutte le fasi della donazione, vigerà l’obbligo della mascherina al fine di prevenire il contagio da covid-19. La donazione, sarà completa in un arco di tempo che va dai 10 ai 15 minuti dopo i quali ti inviteranno a rimanere disteso per qualche minuto. Una volta che il personale si sarà accertato del tuo perfetto stato di salute, dovrai concederti una ricca colazione. Dopo la donazione, è infatti di fondamentale importanza! Bisogna inoltre bere molti liquidi, consumare un pasto leggero per evitare di sovraccaricare lo stomaco e cercare di non praticare sport eccessivamente pesanti.

Tra le cose da fare il giorno prima di donare il sangue, invece, ci sono una serie di consigli molto importanti da seguire.

  • Fare un buon riposo. Si, è indispensabile dormire bene il giorno prima di donare il sangue.
  • Bere molti liquidi. Come per il post-donazione, anche il giorno prima è importante integrare la nostra alimentazione assumendo molti liquidi. Sarebbero da evitare le bevande gassate, alcoliche e il caffè, ma possono essere consumati con moderazione. Mentre sono assolutamente consigliate spremute e succhi di frutta.
  • Consumare pasti leggeri. Si a cibi con pochi grassi, ricchi di ferro e vitamina C. Evitare le fritture, cibi molto elaborati e pesanti, i fritti e gli insaccati.

Ricarda: donare il sangue, può salvare la vita di qualcuno. Concediti la possibilità di compiere questo bellissimo e semplicissimo gesto. 

Lascia un commento