come favorire l'autostima a scuola

Come favorire l’autostima a scuola?

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Assistenza
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Successi e fallimenti costituiscono la base su cui ogni soggetto costruisce la propria concezione di sé stesso. 

L’ambiente scolastico è uno dei campi principali in cui i bambini misurano le proprie abilità e competenze, in questa fase delicata della crescita genitori, tutori e maestre si chiedono: “come favorire l’autostima a scuola?”.

Esistono diverse strategie per motivare i bambini e aumentare la loro autostima anche per quanto riguarda l’apprendimento scolastico, scopriamole insieme!

Come aiutare i figli ad andare bene a scuola?

Non esiste una formula magica, ma se vuoi che tuo figlio vada bene a scuola è importante fargli capire che la buona riuscita di questo obiettivo dipende solo ed esclusivamente da sé stesso!

Sapevi che i livelli di autostima influenzano anche l’apprendimento scolastico? Un bambino dotato di una buona fiducia in sé stesso e nelle proprie capacità le mette in gioco per raggiungere il suo scopo. 

I genitori hanno quindi il delicato compito di aumentare l’autostima affinché possa portare a casa dei buoni voti, ma cosa devono fare per ottenere ciò? Scopriamolo subito!

Aiutalo a migliorare la concentrazione

Tuo figlio si distrae con molta facilità e non riesce ad ottenere alto il livello di attenzione durante le lezioni o per fare i compiti? 

La soglia dell’attenzione dipende da diversi fattori e varia nel corso della giornata, per aumentare la concentrazione esistono dei metodi per aiutarlo a rimanere più attento:

  1. rendilo più autonomo senza chiedergli costantemente se ha studiato. I compiti devono essere una sua responsabilità, intervieni solo ed esclusivamente qualora avesse bisogno di aiuto;
  2. rimuovi le fonti di distrazione dallo studio come tablet, PC, TV e smartphone;
  3. stabilisci delle piccole pause durante i compiti, questo aiuta a mantenere più alto il livello di concentrazione.

E quindi cn che modo l’autostima influenza l’apprendimento? Perché credendo di più in sé stessi, si è capaci di saper fare e svolgere mansioni ancor più complesse.

Favorisci la crescita della motivazione

Come comportarsi con i bambini che non vanno bene a scuola? Autostima e motivazione sono strettamente connesse fra di loro, l’una non può escludere l’altra. Per favorire l’autostima a scuola il compito di genitori e insegnanti è quello di lavorare non solo sull’apprendimento ma anche sul desiderio di voler apprendere.

La scuola non dev’essere vista solo ed esclusivamente come il luogo in cui si studia, ma anche come quel posto che fa sentire i bambini compresi e al sicuro. È importante coinvolgere i ragazzi con lavori di gruppo, esperienze formative e con attività che innescano in loro la voglia di imparare e conoscere cose nuove. 

Inoltre, il bambino dev’essere sicuro dei propri mezzi. Non basta fare il compito a scuola, ma bisogna fargli prendere consapevolezza che ha tutte le capacità per poterlo svolgere nel migliore dei modi. 

Bisogna sempre incoraggiare i bambini a mettere in pratica ciò che studiano a scuola, ad esempio regalandogli dei libri che li aiutino a leggere e a stimolare la curiosità. 

Evita di fare confronti

Ti interessa sapere come aumentare l’autostima negli alunni? Un metodo efficace è quello di non paragonarli a nessuno perché ognuno di loro ha caratteristiche e predisposizioni differenti.

Provare a spronare i bambini mettendoli in competizione l’uno con l’altro è assolutamente controproducente. Se da un lato c’è chi ne esce sconfitto e viene sopraffatto da sentimenti di rabbia e frustrazione (con conseguente calo di autostima), dall’altro chi viene messo sul piedistallo potrebbe avere aspettative troppo alte sulle proprie capacità che prima o poi verranno deluse. 

Intelligenza multipla

È bene capire che esistono diverse forme di intelligenza, il compito di genitori e insegnanti è quello di scoprire la predisposizione di ognuno di loro al fine di valorizzarle e favorire l’autostima di ogni bambino

Far percepire al bambino che non conta solo e unicamente il voto potrà farlo sentire amato e gratificato per ciò che è e per l’impegno che ha riposto per ottenere quel determinato risultato!

In conclusione, favorire l’autostima nei bambini non è semplice, ma con un po’ di impegno e tanta buona volontà da parte dei più grandi, tutto è possibile!

Lascia un commento