gesto aiuto con la mano

Gesto aiuto con la mano

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Assistenza
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Il SignalforHelp è stato riconosciuto come il gesto internazionale d’aiuto per le donne e per tutti coloro che subiscono violenze domestiche e non solo.

Questo semplice gesto di aiuto con la mano può essere di grande supporto per segnalare silenziosamente a qualcuno di essere in pericolo e aver bisogno di un supporto.

In questo articolo daremo una risposta a domande del tipo: “come chiedere aiuto in codice?” e molto altro ancora. 

Violenza sulle donne: come difendersi?

Gli atti violenti contro le donne sono un fenomeno in continuo aumento non solo nel nostro paese, ma in tutto il mondo, basti pensare che ogni giorno muoiono un sacco di donne per mano di uomini che avevano promesso di amarle e rispettarle. 

La violenza si nasconde in molti gesti, non solo a livello fisico, ma anche verbale e psicologico. Molte donne, però, per paura delle ripercussioni che potrebbe avere un loro atto di ribellione continuano a subire facendo finta che vada tutto bene.

A seguito della pandemia che ci ha duramente colpiti negli ultimi 2 anni, i femminicidi e gli episodi di violenza domestici sono notevolmente aumentati, per questo ad aprile del 2020 la Canadian Women’s Foundation ha ideato un semplice gesto da fare con una mano che si può utilizzare anche durante una semplice videochiamata.

Forse ti potrebbe interessare: Quali sono le misure da adottare per affrontare il problema della violenza contro le donne

Signal for help: in cosa consiste?

Qual è il segno per chiedere aiuto? Se non hai il coraggio di rivolgerti alle forze dell’ordine puoi tranquillamente farti aiutare facendo un normale gesto con la mano. 

Ti stai chiedendo come chiedere aiuto in codice? Te lo svelo subito!

Per segnalare che ti trovi in uno stato di pericolo ad un’amica, un conoscente o un semplice passante dovrai piegare il pollice verso il palmo della mano, tenendo in alto le altre quattro dita, per poi chiuderle a pugno. 

Questo gesto silenzioso può salvare la vita a migliaia di persone che stanno subendo violenze ed è bene che chiunque lo conosca per intervenire tempestivamente qualora qualcuno ne avesse bisogno. 

Come comportarsi se si vede questo segnale?

Se noti che una persona sta facendo questo segno e lo riconosci, falle capire senza parlare che lo hai notato e avvisa subito un centro antiviolenza o le forze dell’ordine.

Questo modo silenzioso di lanciare un allarme da parte delle vittime di violenza domestica è ormai di dominio pubblico e grazie ad esso migliaia di donne e persone in tutto il mondo sono riuscite a salvarsi da persone malate che abusavano di loro. 

Cosa fare in caso di violenza in casa?  

Se ti trovi in uno stato di emergenza, se sei vittima di abusi e violenze e non hai nessuno a cui poter esternare questo tuo “disagio”, esistono diverse opzioni per provare a risolvere il problema prima che sia troppo tardi.

Non è facile convivere con persone violente, che limitano la libertà di pensiero, parola e/o azione. Molti si rassegnano a questo triste destino, sperando che le cose possano migliorare, ma non è così. 

Come chiedere aiuto per violenza domestica?  

Oltre al gesto di aiuto con la mano, per segnalare delle violenze, puoi rivolgerti alla polizia e fare denuncia.

Se sei in casa, appartati in una stanza sicura e chiama il 112. Nel caso in cui dovessi aver paura di rivolgerti in prima persona alle forze dell’ordine, chiedi ad un’amica o ad un conoscente di farlo per te.

In alternativa, rivolgiti ad un avvocato che sporgerà denuncia al tuo posto, altrimenti recati ad un centro antiviolenza o a qualche associazione che si occupi di violenze di genere. 

Non è mai semplice trovarsi in queste situazioni, ma agire è l’unica cosa che conta per potersi salvare da persone violente che prima o poi potrebbero farti del male in maniera irreversibile. 

Farlo è un grande atto di coraggio che però potrebbe salvarti la vita e farti rinascere altrove. 

Lascia un commento